Di recente è stato pubblicato l’ultimissimo aggiornamento PHP 7.4, disponibile anche da Hostpoint sin dal primo giorno. Ma quali vantaggi offre PHP 7.4 e cosa comporta questa novità per i clienti Hostpoint? Analizziamo queste e altre domande più in dettaglio.

Il linguaggio di programmazione PHP è uno dei più diffusi e più amati per gli sviluppi Web. Anche i tanti siti Web dei clienti Hostpoint gestiti con sistemi di Content Management come WordPress, Drupal, Joomla o TYPO3 si basano, oltre che su altri linguaggi, anche su PHP. Per il momento, PHP 7.4 non ha alcun effetto diretto per gli utenti di questi sistemi CMS. Tuttavia, un aggiornamento sarebbe sensato.

I clienti Hostpoint che desiderano aggiornare la loro versione alla 7.4 possono farlo in tutta semplicità e autonomamente tramite il Pannello di controllo. Le istruzioni sono disponibili qui.

Più sicurezza e meno fatica grazie ad aggiornamenti continui

L’aspetto della sicurezza rappresenta sicuramente un valido motivo per passare a una versione più aggiornata di PHP. In linea di massima, Hostpoint consiglia a tutti i clienti di mantenere il software utilizzato il più aggiornato possibile e di effettuare regolarmente gli aggiornamenti disponibili. Inoltre, aggiornamenti regolari riducono al minimo anche il rischio di dover risolvere più avanti e con maggior fatica eventuali incompatibilità o altri problemi.

Anche i numerosi clienti Hostpoint che utilizzano la versione PHP 7.2 hanno la possibilità di passare già ora alla nuova versione 7.4. I rischi legati al passaggio da PHP 7.3 sono per lo più minimi e il vantaggio consiste nel fatto che PHP 7.4 verrà supportato per un periodo più lungo, facendo guadagnare in un certo senso più tempo.

Versioni PHP supportate
Verde indica il supporto attivo e arancione il supporto solo in caso di problemi di sicurezza critici. Rosso sono quelle versioni che hanno già raggiunto la “End of Life” e non sono più supportate.
Fonte: https://www.php.net/supported-versions.php

Quali caratteristiche tecniche presenta la nuova versione?

Per quanto riguarda le nuove caratteristiche, quest’ultima versione di PHP non può essere considerata rivoluzionaria, ma porta con sé un paio di novità che piaceranno soprattutto agli sviluppatori. Un esempio è la nuova funzione OPCache Preloading, che permette di migliorare notevolmente la performance. Con il Preloading, infatti, è possibile caricare classi, interfacce e caratteristiche senza aver effettuato la prima esecuzione, accelerando notevolmente l’esecuzione del codice. Alcuni noti framework PHP, come ad esempio Symfony, consentono di pre-caricare le classi (si veda il relativo articolo qui).

Un’altra caratteristica che dovrebbe semplificare molto il lavoro dei programmatori che utilizzano PHP sono le nuove Typed Properties. Ora, ad esempio, con questa funzionalità è possibile dichiarare tipi come numeri interi o numeri decimali, risparmiando tempo prezioso durante la scrittura del codice e riducendo al tempo stesso il rischio di errori.

PHP 7.4 introduce ancora altre novità accolte con piacere dalla comunità degli sviluppatori. Qui è possibile consultare la lista completa di tutte le nuove funzioni della versione 7.4.

PHP 8 sarà disponibile tra circa un anno

La comunità di sviluppatori PHP non rilascerà più nessun’altra release della serie 7 fino all’uscita di PHP 8. Il rilascio della versione 8 è atteso con ogni probabilità per la fine del 2020 o l’inizio del 2021. Qui è disponibile una selezione delle funzionalità attese con PHP 8.

Più sicurezza e più prestazioni con il nuovo PHP 7.4

Mauro Landolt

Communications & PR Manager

0