In un’epoca dove utilizziamo i motori di ricerca per trovare i contenuti Web, si potrebbe obiettare che la scelta del giusto nome di dominio per il proprio sito Web non sia poi così importante. Se si tratta solo di comparire tra i primi risultati di Google & Co, il nome di dominio è soltanto uno piccolo pezzo di un grande puzzle.

Tuttavia l’indirizzo di un sito Web è, ora come in passato, uno dei presupposti fondamentali per il successo di un sito Internet. Pertanto trascurare la scelta del giusto nome di dominio è un grosso errore. Abbiamo raccolto qui di seguito un paio di riflessioni importanti sulla registrazione dei domini.

1. Estensione del dominio
La prima decisione riguarda l’estensione del dominio. Anche se ormai esistono un’infinità di estensioni, per un’azienda elvetica con offerta a clienti svizzeri si suggerisce di optare per un dominio con estensione .ch (Confoederatio Helvetica, dunque Svizzera). Se l’offerta è orientata più a un pubblico internazionale, si può scegliere anche un’estensione .com. Chi invece desidera emanare un po’ di esclusività e Swissness, può inoltre considerare l’acquisto di un dominio .swiss. Tuttavia, i nomi di dominio .swiss sono disponibili soltanto per persone giuridiche iscritte nel registro di commercio e con sede in Svizzera.

Dopotutto la scelta dell’estensione è anche una questione di affidabilità. La scelta di un dominio particolare come ad es. .dj o .cc può anche non presentare svantaggi, ma un’offerta Internet con un’estensione che richiami l’origine del sito dà un’affidabilità maggiore.

2. Scegliere il nome di dominio giusto
Il nome di dominio dovrebbe riflettere il contenuto del relativo sito Web. Nel caso di un sito Web aziendale, il dominio dovrebbe pertanto contenere il nome dell’azienda o forse del prodotto. Nel caso di nomi di fantasia occorre prestare attenzione al fatto che il dominio sia facile da memorizzare e da pronunciare. Il passa parola funziona soltanto se le persone comunicano correttamente il nome del dominio. E se anche tu sei costretto a fare cinque volte lo spelling del tuo indirizzo e-mail, che fa comunque parte del nome di dominio, a un cliente finché questo lo capisca, allora il nome non è molto adatto.

3. Conciso e brillante
I nomi di dominio lunghi non hanno molti vantaggi. Oppure riesci forse a ricordarti al primo colpo il dominio
llanfairpwllgwyngyllgogerychwyrndrobwllllantysiliogogogoch.co.uk – che tra l’altro è inserito nel libro dei guiness dei primati mondiali? Appunto. I nomi di dominio brevi invece sono semplici da ricordare e da menzionare, inoltre non danno noia durante l’inserimento sugli apparecchi mobili.

4. Caratteri speciali e dieresi? Meglio di no
Da alcuni anni è possibile registrare anche nomi di dominio con caratteri speciali e dieresi. Tuttavia è opportuno chiedersi quanto ciò sia sensato. Da un lato molti utenti sono ormai abituati a immettere per esteso le dieresi e dall’altro lato: hai mai provato a digitare un nome di dominio con ä, ü o ö su una tastiera straniera? Ad esempio negli USA o in Francia? I domini con caratteri speciali o dieresi risultano più complicati da richiamare all’estero. Se tuttavia è proprio necessario registrare un dominio con dieresi, allora suggeriamo assolutamente di registrare anche il sito corrispondente “scritto per esteso” con ae, ue o oe.

5. Osservare i diritti sui marchi
Anche per i nomi di dominio si applicano le regole in vigore per la realizzazione di siti Web: è necessario tenere conto dei diritti d’autore e sui marchi. L’uso di nomi, che ad es. risultano registrati come marchi, nomi di città, titoli di libri, software, giochi o film, può causare con molta probabilità problemi di carattere legale. E questo non soltanto può costare caro, bensì vanificare tutti gli sforzi fatti per pubblicizzare il nome del dominio. Vale la pena dunque consultare prima il database dei diritti di proprietà dell’Istituto Federale della Proprietà Intellettuale oppure in caso di dubbi parlare con un avvocato.

Naturalmente i cinque suggerimenti summenzionati sono solo alcune delle tante riflessioni che si dovrebbero fare per la scelta di un nuovo nome di dominio. Per sapere se il nome di dominio che preferisci è ancora disponibile, effettua subito una ricerca su www.hostpoint.ch.

Hai altri suggerimenti preziosi da tenere a mente quando si sceglie il nome di dominio?

Suggerimenti per scegliere il nome di dominio giusto

Thomas Brühwiler

Thomas Brühwiler riveste la carica di Head of Communication presso Hostpoint ed è inoltre responsabile delle attività nel settore Social Media. Tom già da giovane pigiava sui tasti di un Commodore 64 trascrivendo codici Basic dai libri, pagina dopo pagina. Sovente, si trovava poi a dover constatare che in quel miscuglio di simboli c'era un errore e il programma non funzionava affatto! Nonostante ciò, oggi egli non riesce più a immaginare una vita senza computer.

0