Hostpoint è presente in Twitter da oltre cinque anni, quasi un’eternità nel mondo di Internet. Dal primissimo tweet pubblicato il 1° maggio 2009 sono cambiate molte cose e i social media si sono trasformati in un vero e proprio canale di comunicazione per Hostpoint. Chiaramente, anche dietro le quinte è cambiato qualcosa.

Dopo quattro anni è quindi giunta l’ora di ripresentarvi le persone che si celano dietro gli account Hostpoint su Twitter, Facebook o Google+. Affinché sappiate con chi avete a che fare, i messaggi su Twitter sono contrassegnati da una sigla, ad es. “^tb”, mentre su Facebook e Google+ il messaggio è preceduto ad esempio da “^Tom”.

Ed ecco qui i volti che si celano dietro i tweet, i messaggi di Facebook e i messaggi di stato di Google+:

Jessica Ruoss ^jr
Jessica è attiva nell’assistenza e pertanto è a contatto quotidiano con i nostri clienti; conosce qualche trucchetto tecnico. Insieme ai suoi colleghi e colleghe del team dell’assistenza risponde alle domande sui nostri servizi. Non solo tramite e-mail o telefono, bensì anche su Twitter & Co.

Gilles Gredig ^gg
Anche Gilles fa parte del nostro team dell’assistenza e si occupa delle richieste dei nostri clienti. Su Twitter, Facebook e Google+ si dà il cambio con Jessica e a volte si occupa delle risposte alle domande dei nostri clienti di madrelingua francese.

Chi twitta lì
shadow

Tom Brühwiler ^tb
In qualità di Head of Communication non sono soltanto responsabile della comunicazione standard bensì anche delle attività dei Social Media. Di conseguenza dò sempre uno sguardo ai nostri canali dei Social Media e partecipo attivamente alle discussioni.

Sandro Bertschinger ^sb
Sandro è uno dei tre fondatori di Hostpoint e si occupa del marketing e delle finanze. Tuttavia si aggira sempre più frequentemente anche su Facebook e Twitter, rispondendo alle domande e accogliendo i suggerimenti degli utenti.

Come considerate voi la nostra comunicazione sui Social Media? Quali sono le informazioni che vi aspettate di trovare su questi canali?

Chi twitta lì?

Thomas Brühwiler

Thomas Brühwiler riveste la carica di Head of Communication presso Hostpoint ed è inoltre responsabile delle attività nel settore Social Media. Tom già da giovane pigiava sui tasti di un Commodore 64 trascrivendo codici Basic dai libri, pagina dopo pagina. Sovente, si trovava poi a dover constatare che in quel miscuglio di simboli c'era un errore e il programma non funzionava affatto! Nonostante ciò, oggi egli non riesce più a immaginare una vita senza computer.

0