Buona parte della vita sociale si svolge già ora in Internet. A chi non è rappresentato in una delle numerose reti sociali può accadere di lasciarsi sfuggire informazioni importanti e probabilmente di non poter utilizzare correttamente contatti che sarebbero vantaggiosi.

Tramite il cosiddetto “Social Networking”, ogni utente si costruisce la propria cerchia di amici e contatti online, così da essere correntemente aggiornato riguardo alle comunicazioni importanti. Tali reti si sono nel frattempo costituite per i settori più disparati. Sia per mantenere i contratti con gli amici, in Svizzera o a livello internazionale, che per ritrovare i vecchi compagni di scuola, oppure per proporsi per un buon lavoro presentando un profilo di prim’ordine. Con la nuova rete internazionale Google+ anche uno dei principali giganti di Internet cerca ora di connettersi alle reti sociali consolidate come Facebook.

Numero d’utilizzatori in costante crescita
Dall’estate 2011, Google+ è disponibile per gli utenti online e offre un’ampia piattaforma che consente di interagire con altri utenti online in tutto il mondo. Il tentativo attualmente in corso, promosso da quello che originariamente era un offerente di motori di ricerca, sembrerebbe essere foriero di migliori risultati rispetto alle ultime false partenze nel mondo delle reti sociali. Ciò è in particolare attestabile sulla base del numero d’utenti – sovente discordante, ma tendenzialmente positivo – che dall’introduzione di Google+ è in costante aumento. Lo scambio di informazioni, dati e contatti è possibile percorrendo vie semplici, proprio come il caricamento da computer o handy Android. Google+ punta soprattutto sulle nuove e perfezionate funzioni già presenti in altre reti e sul forte legame con gli altri servizi di Google.

Il significato del simbolo + in Google+

Potrete così riprendere senza problemi i contatti presenti nel vostro account GoogleMail. Ciò vi consentirà di evitare quelle ricerche di contatti tanto laboriose da sembrare eterne. È inoltre possibile suddividere le persone in svariati “Circle”. Queste cerchie possono includere membri della famiglia, colleghi o persone facenti parte di altri ambiti della vostra vita e, se desiderate scambiare le informazioni con qualcuno senza tuttavia condividerle con tutti, potrete selezionare il cerchio destinatario corrispondente. Gli utenti non possono sapere a quale cerchio sono da voi stati assegnati. Le altre persone del cerchio possono tuttavia vedere le informazioni di quegli utenti con i quali voi avete condiviso i dati. Una funzione simile si trova, seppur in forma meno palese, in Facebook ove però la creazione di gruppi si rivela un po’ più complicata per gli utenti più pigri. In Google+ ogni nuovo contatto deve essere preliminarmente trascinato con il tasto del mouse per essere assegnato a una cerchia sociale. Sussiste la possibilità di condividere i diversi cerchi impostati anche con gli amici. Ad esempio, se qualcuno ha aderito a un gruppo di fotografi professionisti e un suo amico chiede di essere ammesso a tale gruppo, colui che già ne fa parte può consigliarlo a tale crechio con un clic del mouse.

Nessuna adesione obbligatoria
Anche in Google+ non è indispensabile registrarsi per poter ricevere l’invio di determinati contenuti da parte degli utenti della rete. Dei link con una codifica speciale vengono spediti all’indirizzo e-mail indicato e consento così anche agli amici che non dispongono di un conto presso Google+ di accedere alle informazioni, alle immagini oppure ai link. Sarà al momento in cui il destinatario vorrà inserire un commento che gli sarà richiesto di registrarsi alla pagina. L’unica carenza della spedizione per e-mail consiste nel fatto che, in tal modo, altri utenti potrebbero entrare in possesso del link e accedere a contenuti di natura privata.

Alcune integrali innovazioni di Google+ collegano il vostro handy Android Handy direttamente al vostro account online e permettono così una grande mobilità. Ad esempio, le foto scattate con il vostro handy sono caricate direttamente nell’album online di Google+. Si evitano così le noiose operazioni di caricamento tramite computer. La nuova funzione Hangouts consente, sia tramite computer che tramite cellulare, di stabilire all’istante una videoconferenza con amici e utenti che in quel momento si trovano online. Quest’ immediato passatempo di gruppo può essere esteso al massimo a 9 persone. La funzione Hangout Extra permette inoltre di lavorare congiuntamente su appunti comuni oppure di condividere lo screen con altre persone.

Google+ influenza Google ranking
Google+ è nel frattempo divenuto anche più forte nei risultati di ricerca del fratello maggiore Google. In veste di utenti di Google+ avete la possibilità di sincronizzare in modo mirato per la ricerca SEO il vostro profilo o le vostre pagine in Google+. Facendo tesoro di determinati consigli, il vostro profilo potrà dunque comparire in cima alla lista del motore di ricerca e, se la vostra presentazione è curata, ciò potrà esercitare un influsso positivo anche sui vostri possibili futuri datori di lavoro. Collegando una homepage al proprio profilo, la ricerca visualizzerà anche gli ultimi inserimenti del profilo. Google+, con le sue funzioni, nuove o organizzate in maniera più chiara, offre un interessante valore aggiunto. Il successo della piattaforma dipenderà tuttavia dal numero degli utenti e dall’effetto a cascata.

Il significato del simbolo + in Google+

Sandro Bertschinger

Sandro per un periodo relativamente lungo è rimasto dell'avviso che i computer non fossero così divertenti. Il suo apogeo fu un Amiga 500, utilizzato come “game-machine”. All'avvento di Internet e della concomitante possibilità di costruire pagine web "cool", il tema dei computer iniziò a trasferirsi al centro dei suoi interessi. Nel 2001 la sua strada si incrociò con quella di una ditta che si occupava di Internet.

0